Come si fa ad aprire un solarium?

Le soluzioni sono essenzialmente due:

  • Affidarsi ad una società specializzata che si occupa di franchising o di centri chiavi in mano
  • Fare tutto ad soli risparmiando in funzione della grandezza del centro

 

 (Per informazioni sintetiche: Centro Abbronzatura - Cosa sapere

 

Nel caso decidessimo di fare tutto da soli il primissimo requisito indispensabile è (ovviamente dopo aver trovato il locale) avere a disposizione una estetista, che sarà la garante tecnica per il centro estetica solarium (e dovrà essere sempre presente all'interno del centro).

Il secondo passo sarà trovare una azienda che si occuperà di realizzare l'arredamento. Una buona falegnameria è di solito l'interlocutore ideale. Per il progetto potete farlo sviluppare direttamente dalla falegnameria o anche da Smart Solarium, che vi fornirà progetti completi in 3 dimensioni senza spese.

Il terzo passo è contattare Smart Solarium per la scelta delle macchine e ricevere un preventivo.

Il quarto passo è interpellare una società di leasing con cui trattare per effettuare il pagamento delle macchine e dell'arredamento. Per quanto riguarda i costi medi per un solarium si rimanda all'articolo redditività dei solarium

Arrivati fin qui bisognerà fare richiesta all'Enel per avere la corrente necessaria. Le lampade abbronzanti necessitano di corrente a 380 volt trifase (tipo industriale) con prese a 5 poli. Potete delegare la costruzione di tutto l'impianto ad un elettricista iscritto all'albo, il quale sarà libero di interpellarci in caso di dubbio. La richiesta all'Enel dovrà essere commisurata al tipo e alla quantità di macchine. La potenza media di un solarium è di 40 kW.

Infine, una volta che avremo il locale, le macchine, la corrente e l'estetista, dovremo fare la richiesta alla ASL competente che farà una visita preventiva e ci darà l'ok per partire.  

 


Stampa   Email